[Frisbee] Rise to the occasion

20 aprile 2015

Seconda Tappa - 12 Aprile

Sole e Brescia; la combo che non ti aspetti. E’ stato proprio questo clima a dare colore ai 3 match che abbiamo disputato nella secoda tappa dei Campionati Italiani Ultimate. Solita mattinata da lupi; sveglia all’alba, colazione in Autogrill, neanche il tempo di riappisolarsi sul finestrino della macchina di turno che stiamo già facendo riscaldamento sul bellissimo manto erboso dell’impianto sportivo del CUS bresciano. Lo scontro che ci attende in apertura è il più atteso: davanti a noi, i Bubba, padroni di casa e della classifica. E la tensione è palpabile già durante il warm up; si parla poco, le facce sono contratte. Ci si gioca la promozione. Avvio in salita; subiamo subito un paio di break (due ottimi attacchi dei bresciani, che mettono subito in mostra le loro abilità tecniche battendo con la pazienza l’aggressività della nostra difesa a uomo) che ci portano a chiamare un rapidissimo time out. Nessuno vuole perdere, persino i portaborracce digrignano i denti: tra break e controbreak, chiudiamo il primo tempo sopra di una meta. Un po’ d’acqua, i capitani che impartiscono qualche ordine, e via, siamo di nuovo di fronte. Subito break lombardo, seguito da qualche futile discussione; il nervosismo è alle stelle, siamo sotto di 1 contro un avversario che obiettivamente lancia meglio di noi. Ci si gioca tutto allo sprint finale: la fatica alla fine logorerà più loro che noi, ed un paio di difese decisamente competenti ci porteranno al time is over con due lunghezze di vantaggio. Avessimo giocato contro altri avremmo potuto buttare alle ortiche tutto quanto, urlando “gatto” prima di averlo messo nel sacco. Ma questa volta no; altra difesa marmorea, 11-8, high five e sorrisi per tutti; ci siamo alzati sui pedali nel tratto più duro della salita. E siamo primi. A pari merito. Pausa di un’ora, utile a rifocillarsi e a prendere un po’ di sole. Sotto a chi tocca: è il turno dei Cotafever, giovane squadra riminese un po’ deficitaria in fatto di atletismo. Non ci sentiamo minimamente preoccupati per il risultato. E infatti ci esibiamo in un primo tempo che ricorda più un film di Fantozzi che non una competizione agonistica: sbagliamo appoggi elementari, difesa omessa e nervi a fior di pelle. Fine primo tempo, siamo sopra di uno. Ci si guarda negli occhi; ci ricordiamo di esserci alzati alle 5. E di aver appena vinto contro la squadra più ostica (assieme ai Beefree) di tutto il campionato. Non si può buttare via un’occasione del genere; reagiamo. L’intensità che riusciamo a produrre nei successivi 30 minuti, complice anche una panchina abbastanza corta, taglia le gambe ai più che discreti riminesi: portiamo a casa i 3 punti. Dagli altri campi, arriva il regalo: i Frasba hanno strappato un punto ai padroni di casa. Siamo ufficialmente in vetta, e stavolta senza coabitazione. Nuovo riposo, partono le pennichelle. Il risveglio è… Cocente. Il sole di Brescia, che ci crediate o meno, trasformerà i poveri Discobolo in un bell’orticello di peperoni. L’ultima sfida, contro i Donkey Drivers (esperto team da Milano con un roster abbastanza stagionato), si rivelerà una sofferenza inaspettata; nonostante una evidente differenza in fatto di esplosività e resistenza, la precisione e l’astuzia dei volponi milanesi ci porterà a sudare sette camicie per ottenere i fatidici 3 punti; pur dovendo constatare un ineccepibile Spirit Of The Game da entrambi i lati, infatti, l’importante numero di chiamate contestate e discusse rallenterà molto il gioco, e la nostra concentrazione si dimostrerà sporadica e latente. Alla fine, riusciremo a scampare il pericolo solo grazie ad un break negli ultimi 5 minuti, che ci porterà sul +4 e ci consentirà di mantenere il nostro primato in classica. Ma la salita è ancora lunga; nella prossima giornata, incontreremo i Beefree, terzi , consapevoli di non poter concedere nulla. Il prossimo avversario è sempre il più tosto.

 

(Articolo di Matteo Bulgarelli)

aggiungi un commento:

Policy dei commenti:
L'amministrazione si riserva di rimuovere senza preavviso e a suo insindacabile giudizio commenti che siano illeciti, diffamatori e/o calunniosi, volgari, lesivi della privacy altrui, razzisti, classisti o comunque reprensibili; che contengano promozioni relative a partiti politici, movimenti politici, religioni o sette, movimenti terroristici o estremistici e contenuti ispirati da fanatismo, razzismo, odio o irriverenza; che possano arrecare danno, in qualsivoglia modo, a minori d’età; che forniscano informazioni riservate, confidenziali anche apprese in forza di un rapporto di lavoro o di un patto di riservatezza; che contengano dati personali o numeri telefonici propri e di terzi; che siano lesivi di brevetti, marchi, segreti, diritti di autore o altri diritti di proprietà industriale e/o intellettuale di terzi soggetti; che abbiano contenuti di natura pubblicitaria e più in generale che utilizzino i messaggi a scopo commerciale (promozione, sponsorizzazione e vendita di prodotti e servizi); che comunichino utilizzando messaggi in codice; che utilizzino un linguaggio scurrile o blasfemo.

apri la galleria scarica le immagini